Autopia concessionario, vi consiglia revisione auto a Campobasso
Con i costi di benzina e diesel che nel corso degli anni sono saliti alle stelle, sempre più automobilisti si sono convertiti al GPL e al Metano. Ovviamente sia per il metano che per il gpl la manutenzione è molto importante poichè ne influenza sia il lato motore che il lato prestazione e performance veicolo. 

Questi due carburanti hanno un costo molto più basso rispetto alla benzina e, a differenza di quello che accadeva in passato, le automobili di ultima generazione non perdono colpi in prestazioni, anche se alimentate con questi due gas. Tuttavia, le centinaia di euro risparmiate negli anni grazie al metano o al GPL devono servire da incentivo per la maggior cura delle proprie automobili, dato che prevedono dei controlli approfonditi di tanto in tanto.

Tra GPL e Metano ci sono differenze sostanziali: per la revisione auto a GPL, ad esempio, tutto dipende dalla data di immatricolazione: per vetture antecedenti al 2000, la data di revisione è indicata sulle stesse bombole, e alla scadenza bisogna recarsi in un centro autorizzato per evitare sanzioni. Per le vetture immatricolate dopo il 2000, invece, la revisione delle bombole ha cadenza decennale. Laddove volesse, inoltre, dopo i 10 anni il conducente potrebbe anche scegliere di abbandonare l’alimentazione GPL e di utilizzare solo quella a benzina. In quel caso, dovrebbe far smontare l’impianto e richiedere una nuova certificazione prezzo la Motorizzazione. I periodi sono più stretti per quel che riguarda la revisione auto metano: ogni 4 anni per le bombole montate secondo la normativa europea, 5 anni per quelle che seguono le norme italiane. Per sapere a quale normativa rispondono le bombole della propria vettura, è sufficiente chiedere al concessionario o leggere sul libretto di circolazione.